per 4 persone:
4 fette da 100 gr di fesa di tacchino,
120 gr di trita di vitello,
100 gr di salsiccia,
1 cucchiaio di parmigiano,
1 uovo,
100 gr di castagne lesse,
80 gr di mollica di pane,
1 dl di vino bianco,
1 cucchiaio di farina,
prezzemolo,
olio,
burro,
pepe e sale.

Ammobidire il panino in acqua, strizzarlo e poi aggiungervi trita, salsiccia, formaggio, uovo, castagne sminuzzate, prezzemolo, pepe, sale.
Battere le fette di tacchino, farcirle e arrotolarle su se stesse, fissandole con uno stecchino.
Far scaldare olio in padella e rosolare gli involtini passati nella farina.
Girare spesso durante la cottura.
Quando la doratura è uniforme bagnare con il vino e lasciar sfumare.

A termine cottura aggiungere una noce di burro freddo, si creera' una salsina di accompagnamento.

Questo è un dolce molto semplice, che ho imparato a fare da bambina. Il segreto è solo negli ingredienti: devono essere di ottima qualità!
Io sbatto 1 tuorlo d'uovo freschissimo,
poi aggiungo 50 gr di burro biologico sciolto a bagnomaria,
50 gr di zucchero di canna integrale e 50 gr di cacao.
Quindi il tocco profumatissimo:1 cucchiaio di marsala (oppure l'Aurum fatto in casa quando ce l'ho).
All'impasto a questo punto unisco 200 gr di biscotti secchi tritati non troppo fini e 1 pugno abbondante di noci e mandorle tritate..
Se il pastone è troppo duro aggiungo del latte.
Concludo con l'albume montato a neve...
Do la forma del salame, presso bene e chiudo nella carta argentata ben unta con il burro.
Tengo in fresco un paio d'ore.
Pronto!

La cucina del riciclo: Bucce di arancio al cioccolato

Ingredienti: 1 arancio, 1 pezzo di cioccolato fondente extra (70%)
Preparazione: Sciogliere in una casseruola il pezzo di cioccolato a bagnomaria.
Lavare molto bene le arance.
Togliere le bucce e tagliarle a tocchi uniformi, senza il bianco.
Quando il cioccolato è denso e caldo versare le bucce e farli bollire per qualche minuto.
Toglierle ad una ad una con una pinzetta e farle raffreddare quindi servire.

2 fogli di pasta sfoglia circolare
700 gr. funghi tipo Champignon
300 gr. ricotta fresca di pecora
2 uova 3 cucchiai di gomasio o parmigiano gratt.
250 gr. mandorle affettate
prezzemolo aglio
curcuma
olio extravergine d'oliva
sale
Fate scaldare un filo d’olio in una padella e saltate i funghi con aglio e prezzemolo e sale Mescolate i funghi cotti e tiepidi con le uova, il formaggio grattugiato o il gomasio e le mandorle fino ad ottenere un composto omogeneo.
Stendete un foglio di pasta sfoglia su una teglia da forno e fate in modo che la pasta aderisca alle pareti della teglia. Spargete il composto a base di ricotta e funghi sulla pasta sfoglia quidi copritelo stendendo l’altro foglio di sfoglia.
Stemperate la curcuma in poca acqua tiepida e con il pennellino passatela sulla torta (Sostituirà perfettamente la “lucidatura” con le uova).
Chiudete i bordi della torta ed incidete due tagli sulla superficie ed infornate la torta. Lasciate cuocere a 220 gradi per circa 20 minuti.

Ingredienti:
300 gr di farina di castagne,
3 cucchiai d'olio di semi,
1 pizzico di sale,
acqua q.b,
olio per padella,
zucchero al velo,
marmellata di castagne e di uva.

In una ciotola metto la farina di castagna e il pizzico di sale. Aggiungo acqua a temperatura ambiente mescolando in modo che non si formino grumi e fino ad arrivare ad una pastella densa, ma non dura.

Scaldo un padellino unto e cuocio le crepe sui due lati.

Prima che sia freddo farcisco alternativamente con marmellata di castagne e marmellata d'uva e arrotolo.

Decoro con una bella spolverata di zucchero al velo, quello vanigliato con le bacche di vaniglia (non con la vanillina!).