(25/10/2016)
Ciao, oggi ti parlo di micotossine che nel loro significato più comune indicano sostanze chimiche tossiche prodotte dai funghi.
L’importanza di queste micotossine si riferisce alla possibilità che esse contaminino gli alimenti. Muffe del tipo asperigillus,
penicillium, fusarium ecc. possono contaminare specie i cereali e i mangimi, cioè finire nella pasta, nel pane, nei tuoi cibi quotidiani.
Leggo un articolo recentissimo di ricercatori spagnoli della Università di Las Palmas (Canarie).

Hanno studiato un tipo di cereale, il grano “Golfo” per vedere se risulta pericoloso proprio per la presenza di micotossine, quali la
fatidica aflatoxina, come potenziali sostanze cancerogene.

Il risultato della analisi di aflatoxina B1, B2, G1, G2, fumotossina B1,B2 , vomitossina (DNV) è stato quello che potete leggere
cliccando l’articolo. I cereali “Golfo” sono potenzialmente cancerogeni per la popolazione per l’alta concentrazione di
aflatoxine e favoriscono il cancro epatico. (Luzardo OP et al 2016)
Leggo poi polemiche e vere guerre di marketing di grossi gruppi commerciali che si contendono il primato della pastina per la
prima infanzia.
A parte la pasta per l'infanzia, nelle confezioni per bambini e adulti non vengono sempre esposte le concentrazioni di
micotossine e nemmeno si valuta la loro presenza o assenza.

Sarebbe meglio ovviare a questa "disattenzione"!
C’è invece chi si interessa agli inesistenti certificati di sanificazione dei mulini e dei silos ove nei cereali pullulano le
micotossine se gli stessi depositi non vengono bonificati ogni anno.
Leggo che anche da noi avvengono frequenti sequestri di semola di grano destinati alla produzione di pane, pasta e merendine per
bambini per eccessiva concentrazione di micotossine...
Le vomitossine imperversano e mai nome fu più azzeccato!

Se hai notato non ho fatto nomi, perché il mio intento non è di denunciare tizio e caio, ma semplicemente di aprire un dibattito
e di informare la gente comune.
Ora in sintesi, visto che le micotossine esistono e che producono danni gravi alla salute, dal cancro, alla intossicazione alimentare
con nausea, vomito, gastroenteriti vorrei giungere alla conclusione seguente.
Non solo le vomitossine DON o DNV che sia devono essere segnalate, ma tutte le micotossine presenti negli alimenti
devono essere evidenziate nelle confezioni!

Mi sembra lecito sapere , spero non in microscrittura cirillica se quella tagliatella o quella stellina contengono micotossine.
Quali consigli per la tua dieta posso darti? Cerca di consumare cibi solo bio e con un bio controllato. Il mais è spesso l'alimento
più ricco di micotossine. Consumo prevalentemente grano saraceno bio miglio e riso integrale il più bio che si può!
Sono talmente tante le micotossine che non pretendo una relazione chimica dettagliata. Vorrei sapere insieme alla gente comune
semplicemente un SI o un NO! Ci sono o non ci sono?
Dopo se sono masochista compero il prodotto!
Spero di non avere urtato nessuno, ma di avere stimolato l'opinione pubblica per avviare una campagna contro le
micotossine e a favore della prevenzione e della salute!
Buona vita Angelo Bona